Lezioni Guidate

La pratica guidata è rivolta a coloro che conoscono il metodo dell’Ashtanga Vinyasa Yoga, l’ordine e il nome delle posture in sequenza e che hanno padronanza del proprio respiro quindi ben acquisita la modalità respiratoria Ujjaiy. Inoltre è rivolto a chi ha la capacità di mantenere costanti Mula Bhanda (controllo della radice, perineo) e il controllo della cintura addominale dall’inizio alla fine della pratica. La pratica guidata comincia con il Mantra iniziale seguita dai saluti al sole (Surya Namaskara A e B), le posture e termina con la fase di rilassamento preceduto dal mantra finale.

Occorre che le posture siano studiate con pazienza e perseveranza nei dettagli assieme al proprio insegnante precedentemente in modo da avere acquisito padronanza del proprio corpo e del proprio respiro per una corretta esecuzione

lo svolgimento consiste nel seguire le indicazioni dell’insegnante che guida il praticante citando il nome della postura (Asana), dove rivolgere lo sguardo (Drsiti) la numerologia dei movimenti associati alla fase respiratoria (Viniyasavi fare, niyasa in modo preciso) e il numero dei respiri che corrispondono al tempo di esecuzione della fase statica della postura. L’insegnante da quindi il ritmo all’andamento della pratica ed il praticante cerca di adeguarsi a questo ritmo scoprendo molti aspetti fisici, psicologici ed emotivi della propria persona.

Una persona tendenzialmente pigra o che si distrae facilmente per esempio può trovarsi motivata attraverso la pratica guidata così come potrebbe essere messa in difficoltà. Secondo il mio punto di vista ha senso farne l’esperienza semplicemente per conoscersi più a fondo e per sperimentare le sensazioni.

DSC_0122